La nostra storia

Il Coro Agordo sorto nel 1966, sotto la guida di Salvatore Santomaso, è stato tra le prime formazioni a voci miste dell’arco alpino ad affrontare il repertorio popolare tradizionale privilegiando apposite armonizzazioni originali.


Sull’iniziale filone classico del “canto di montagna” il Coro ha via via approcciato altri generi che vanno dal repertorio d’ispirazione popolare al canto d’autore, dagli inni religiosi alla musica leggera. Ciò grazie al matrimonio artistico con il musicista Lamberto Pietropoli valente armonizzatore scomparso nel 1994, il quale è riuscito, con il suo lavoro, a valorizzare al massimo le caratteristiche dell’organico a voci miste La collaborazione, in occasione del 25° di fondazione del Coro, ha prodotto anche la pubblicazione “Voci miste in coro” volume contenente 100 armonizzazioni del maestro Lamberto per cori a voci dispari.

Dal 2008, in seguito alla scomparsa del Maestro Salvatore la direzione artistica del Coro è passata a Roberta Conedera. Autodidatta, con precedenti esperienze in altri gruppi corali, il nuovo direttore ha iniziato un nuovo percorso di studio e di rinnovamento sia del repertorio che della vocalità, nella convinzione che la musica corale possa e debba esplorare tutte le grandi potenzialità che ha in essa. Il canto, come ogni espressione umana, comunica ciò che l’autore sente. Chi interpreta questo messaggio lo filtra con le proprie emozioni restituendole a chi ascolta.

Dal 1966 a oggi il Coro ha pubblicato 9 incisioni discografiche, l’ultima delle quali, FILO', nel 2015.





Top